Grande esordio per “Expo Canapa Sud” interna a “CamBIOvita”

Dal 27 al 29 aprile CamBIOvita, l’Expo del Sano Vivere, all’interno del quale si è svolto Expò Canapa Sud, in programma a Le Ciminiere di Catania, patron dell’evento Barbara Mirabella

21

Un vero “contenitore di benessere” è stato CamBIOvita, il Salone in programma a Le Ciminiere di Catania dal 27 al 29 aprile organizzata dalla èxpo di Barbara Mirabella in collaborazione con Compagnia delle Opere Sicilia Orientale e la Federazione Italiana Cuochi e l’Ass.ne Cuochi Etnei per ciò che concerne gli eventi sul palco Show Cooking.

Valorizzata la vasta “biodiversità” del territorio siciliano, presentando prodotti biologici, sani e genuini, coltivati e lavorati con cura, solo eccellenze rispettose dell’ambiente e della salute.

Si punterà sulla centralità della persona, nella sua ricerca di un benessere che è essenzialmente equilibrio proponendo un modo di vivere sano e naturale.

Scoperto e valorizzato il territorio, viaggiando in modo eco-compatibile alla ricerca di uno stabile equilibrio tra cultura, sport, salute e ambiente.

Si è parlato di sostenibilità, ambiente ed emergenza climatica: il continuo aumento dei costi e la pericolosa dipendenza dall’importazione di energia.

7

Queste le tematiche dietro CamBIOvita Expo: tre giorni di grandi eventi, corsi, rassegne, convegni, degustazioni e workshop che faciliteranno l’incontro tra i professionisti, gli esperti, gli addetti ai lavori e il pubblico alla ricerca di domande e verità.

Per cambiare in meglio la propria vita spesso basta rifuggire semplicemente dalle proprie cattive abitudini.  Il primo step è acquisirne consapevolezza.  Su questa direzione e con un profondo spirito propositivo si muove CamBIOvita Expo.

Quest’anno all’interno di CamBIOvita si è svolto Expò Canapa Sud,  la Fiera nella Fiera, l’unico evento che, all’interno del salone nazionale CamBIOvita Expo, porta al Sud i profumi, i sapori e le molteplici applicazioni, dal settore grow, alla Canapa Industriale e Medica. I campi di utilizzo di questa pianta sono già tantissimi, ma con l’avanzare della tecnologia e delle scoperte scientifiche potrebbero diventare infiniti. In questo contesto di crescita si inserisce Expo Canapa Sud,prima fiera dedicata alla canapa in Sicilia: regione forte di comunità locali vive e contaminate, che mostrano un grande interesse per la ricerca riguardante l’uso della canapa.

Venerdì 27 aprile, il filo rosso ha percorso i vari interventi della prevenzione delle malattie gravi attraverso la somministrazione di “cannabis terapeutica”, intesa come farmaco “complementare” all’organismo.

2

Sabato 28 aprile, tutta l’attenzione si è spostata sulla canapa industriale, sulla bioedilizia e sulla paglia. Tutto è partito dall’esperienza di un agricoltore siciliano e poi i professori dell’Università di Catania racconteranno i passi in avanti che sono stati fatti in Sicilia in questi ultimi anni. Ma non è finita qui, verrà anche spiegata una ricerca portata a termine sulla canapa come fitto estrattore di metalli pesanti dal terrenoDegna di nota sarà la partecipazione di Franco Casalone, il presidente dell’associazione TARA, che onorerà i presenti con le sue tecniche su come trasformare il fiore per avere una massima resa a livello farmaceutico.

Domenica 29 aprile, è stata una giornata speciale: all’ordine del giorno messa la rivoluzione agricola che è in atto in Sicilia già da diversi anni. Verrà spiegato “come riprendersi l’isola” da un punto di vista agricolo. Cosa sono i fervida? La permacoltura? Conservazione di sementi autoctone, grani antichi, malva e fico d’India, utilizzato nell’edilizia e come farmaco.

Ampio spazio è stato dato agli approfondimenti tecnico-economici e scientifici organizzati in collaborazione con Kanèsis e coordinati da Giovanni Milazzo.

Sono state date oltre 600 adesioni ai convegni formativi tra buyer accreditati e professionisti, 200 stand, 400 bambini  iscritti già ai laboratori nell’area riciclo “kids and family”,  100 chef Patron da tutta la Sicilia, 400 espositori da tutta Italia. Fiumi di succhi e concentrati naturali, merende e aperitivi bio in degustazione. 10 soggiorni in palio nelle più belle mete siciliane per vincere il “turismo esperienziale”. 30 ore fra convegni accreditanti, workshop e corsi di discipline olistiche, un’“area mercato” dove fare la spesa bio e a km zero.

3

Al consueto taglio del nastro non sono mancate personalità ed istituzioni. Dal noto giornalista enogastronomico Gioacchino Bonsignore di Canale 5/Mediaset e il gastrosofo d’Italia, Alex Revelli Sorini, docente universitario, che ha accompagnato il pubblico in un  percorso di conoscenza e consapevolezza dei valori nutrizionali dei prodotti proponendo, tra le altre cose, delle imperdibili “degustazioni sensoriali” con alcuni degli alimenti più amati come la cioccolata, la pizza, il caffè e “cibo buono per la mente- comfort food”, dolci come il tradizionale cannolo siciliano.

CamBIOvita è organizzata dalla Expo di Barbara Mirabella in collaborazione con la Compagnia delle Opere Sicilia Orientale, la Federazione Italiana Cuochi, Unione Cuochi regionali e l’Ass.ne Cuochi Etnei nonché  l’AIC-Associazione Italiana Celiachia e Blu Lab Academy.

La cerimonia inaugurale arricchita da un sano e gustoso brindisi con estratti Hurom di frutta e verdura bio della selezione Deco’ Gourmet nella tecnologica cucina AAAA di Electrolux.

Soddisfatta l’organizzatrice delle due manifestazioni fieristiche per le prime 2 giornate, da Barbara Mirabella al presidente di CDO Toti Contraffatto al direttore generale dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Sicilia, Dr. Carmelo Frittitta, compiaciuto per la grandezza della manifestazione.

Gli amanti del CamBIOvita sono arrivati alle Cimniere da tutta la Sicilia ma anche dalla città, in metro, in bus e soprattutto in bici grazie alle partneship con Fce, Amt e Fiab; le famiglie con bimbi sono entusiaste delle attività “kids&family”.

5

Al 1° piano del centro fieristico l’atmosfera è molto zen nell’Area Benessere e diventata energia pura nell’Area Fitness con Sicilia Nuoto, FIN, Virgin Active che sta mostrando i dettami basilari di una sana vita all’insegna dello sport. Tutti pazzi per la “Mostra Low Cost Design” e il parco giochi “Low Cost Park Design” promosso da Dusty, realizzato con materiale di riciclo opera del designer italiano Daniele Pario Perra, i“laboratori creativi” con materiali naturali, tessuti e di recupero organizzati da Ikea, i giochi ri-creativi con Terra di Crianza, piccoli costruttori crescono con l’iniziativa la Casa di Paglia di Ecopa; giochi golosi come le degustazioni sensoriali di cioccolato o arancia rossa di Sicilia.

6

Chiude così con un bel 10 e lode Expo Canapa Sud all’Interno di Cambiovita. La prima edizione dell’unica fiera della Canapa al Sud Italia, che ha fatto breccia nel cuore degli esperti in materia, ma anche dei neofiti. Cannabis Terapeutica e canapa industriale sono stati i due macro argomenti sviscerati, con competenza di fronte a un pubblico attento, con la mediazione del responsabile scientifico dei convegni di Expo Canapa Sud Giovanni Milazzo.

Invece, con una mega torta gluten free realizzata dal presidente di CONPAIT Sicilia, Peppe Leotta, si è conclusa CamBIOvita. Motivo di grande attrazione i food presentati magistralmente dal grande gastrosofo d’Italia, Alex Ravelli Sorini. 

Tutto questo mondo del vivere sano e naturale è stato interpretato ed esplorato a Le Ciminiere di Catania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *