Torre del Grifo, Lo Monaco: “Per la B ci proveremo fino alla fine”

Parla l’AD etneo, presso la sala stampa di Torre del Grifo Village, a due giorni dalla sfida in trasferta sul campo del Matera 

1

Queste le parole dell’Amministratore Delegato del Catania, Pietro Lo Monaco, dopo la sconfitta rimediata al “Massimino” dagli etnei contro i granata di mister Alessandro Caroli. 

“Cominciamo dalle cose negative, ovvero la sconfitta interna contro il Trapani. Una sconfitta che ci ha dato una brutta botta soprattutto dopo il campionato positivo che abbiamo svolto fino ad ora. Abbiamo avuto le opportunità per chiudere il discorso e salire direttamente in Serie B davanti, per giunta, ad un ingente pubblico che ci ha supportato sia contro la Juve Stabia che contro il Trapani. Quando hai da vincere i campionati bisogna avere anche un po’ di fortuna negli episodi, come il colpo di testa di Bogdan contro la Juve Stabia e, le varie occasioni che ci siamo divorati lunedì sera. Io ci tengo a ricordare che non sta scritto da nessuna parte che il Catania debba vincere il campionato per forza o per “virtù dello Spirito Santo”. Il campionato non si vince con il pubblico, ma grazie alle opportunità. Il nostro obiettivo è il raggiungimento del campionato cadetto, ma, nel caso in cui questo non dovesse essere al termine della stagione, il risultato finale, per noi non sarà affatto una stagione fallimentare. Il Catania non è più in Serie A e, dopo l’uragano che l’ha distrutto nelle passate annate, adesso sta rinascendo grazie alla grande fatica ed al sacrificio dell’ultimo anno e mezzo. Oggi il Catania è nuovamente una società viva dopo che ha rischiato seriamente il fallimento. Questo è il primo anno dove siamo veramente tornati. Abbiamo riportato la gente al campo e questo è uno degli aspetti più belli e spero che il patrimonio del pubblico non si disperda. Noi non dobbiamo andare in B, noi ci vogliamo andare in B e sappiamo che se al termine della stagione (con i Playoff ormai imminenti) dovessimo riuscirci, saremmo stati capaci di compiere un miracolo. Abbiamo dilapidato nel corso di quest’ultimo periodo, soprattutto, la possibilità di acquisire la promozione diretta e ne siamo consapevoli, ma abbiamo il dovere di provarci fino alla fine. Detto ciò facciamo i complimenti doverosi al Lecce ed ora ci concentreremo su questi Playoff per farli nostri. Tornando sull’ambito finanziario, noi vogliamo che il Catania pian piano torni a “casa sua”.

Perché il Catania dopo che ha fallito tutte le opportunità migliori dovrebbe andare bene ai Playoff? Per la legge dei grandi numeri. Sappiamo che questa fase è un terno all’otto, ma ci auguriamo di poter sfruttare sia il fattore campo, sia la voglia di trovare la promozione. Abbiamo una rosa di 24 giocatori, dove tutti sono possibili titolari, ma, a scendere sul terreno di gioco devono essere solamente i più freschi. Nella mia carriera ho già vinto i Playoff e, vi assicuro, che li vince chi ha maggior possibilità di utilizzare il proprio organico”.

Rossazzurri che sfideranno il Matera domenica alle 17:30 nella penultima giornata di questa Regular-Season. Obiettivo per questi ultimi centottanta minuti è quello di ottenere il secondo posto in classifica per volare direttamente ai quarti di finale Playoff.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *