R.I.P. Fabrizio Frizzi in seguito ad una emorragia cerebrale

Se ne è andato uno dei volti più noti della televisione italiana: è morto Fabrizio Frizzi. A dare l’annuncio è la famiglia del conduttore in una nota. «Grazie Fabrizio per tutto l’amore che ci hai donato». Così la moglie Carlotta, il fratello Fabio ed i familiari. 

fabrizio-frizzi-numero-uno

Fabrizio Frizzi, 60 anni, si è spento nella notte all’ospedale Sant’Andrea di Roma, in seguito ad una emorragia cerebrale.

Il 23 ottobre scorso Frizzi venne colto da un malore, una ischemia, durante la registrazione di una puntata dell’Eredità. Venne ricoverato al Policlinico Umberto I di Roma dove fu dimesso alcuni giorni dopo. Il conduttore tornò in tv a dicembre, sempre alla guida del programma di RaiUno. Lo scorso 5 febbraio ha compiuto 60 anni.

Volto molto amato dal pubblico, l’eterno ragazzo della tv come spesso veniva definito, Il suo stile di conduzione era ispirato a Corrado e la sua fama è tale da essersi meritato una citazione sul numero 2778 di Topolino.

Nei-programmi-tv-di-stasera-Soliti-Ignoti-per-Telethon-e-In-onda-su-La7

Nato a Roma il 5 febbraio 1958, Frizzi era il figlio di Fulvio, noto distributore cinematografico, già direttore commerciale dell’Euro International Film, e poi della Cineriz, frequentò le scuole elementari a Roma alla Cesare Nobili nel quartiere Balduina. Si diplomò al liceo classico San Giuseppe Calasanzio a Roma, per poi iscriversi a Giurisprudenza, ma lasciò gli studi dopo soli 4 esami. Cominciò la sua carriera da giovanissimo nelle radio e nelle televisioni private, per approdare poi alla Rai dove partecipò alla trasmissione per ragazzi ’Il barattolo’, su Rai 2 nel 1980, prima come inviato e poi come conduttore fisso insieme a Roberta Manfredi.

Fabrizio-Frizzi-per-Telethon

Nel 1982 prese parte alla trasmissione pomeridiana per ragazzi “Tandem” sempre in onda su Rai 2 e condotta da Enza Sampò; fece parte del programma sino al 1987 per un totale di cinque edizioni. All’interno del programma Frizzi, che inizialmente era uno dei giovani comprimari incaricati di dar vita a giochi con scolaresche, si ritagliò uno spazio sempre più ampio; quando ’Tandem’ fu sostituita dalla trasmissione “Pane e marmellata”, indirizzata allo stesso pubblico di giovani, a Frizzi ne fu assegnata la conduzione insieme alla conduttrice Rita dalla Chiesa, che sposò nel giugno del 1992; i due si separarono nel 1998 e divorziarono ufficialmente nel 2002.

Dallo stesso anno fu legato alla giornalista di Sky Tg 24 Carlotta Mantovan, dalla quale, il 3 maggio 2013, ebbe la figlia Stella, e con la quale convolò a nozze il 4 ottobre 2014. Aveva anche un fratello, Fabio, di professione musicista, che ha lavorato alla colonna sonora di numerosi film e alla sigla di vari programmi televisivi. Affermato conduttore televisivo, nella sua carriera ultra-trentennale condusse quiz, varietà, talent show, ma partecipò anche in qualità di concorrente in programmi di successo, come Ballando con le stelle.

frizzi

Da Scommettiamo chè a Europa Europà, dal preserale Luna park alla maratona benefica ’Telethon’, negli anni Frizzi è diventato uno dei volti più popolari e amati di RaiUno. Ha condotto per 15 anni Miss Italia (e proprio al concorso nel 2002 ha conosciuto la moglie, giornalista a Sky Tg24). Grande appassionato di musica, ha conquistato il pubblico giovane mettendosi in gioco come concorrente di Tale e quale show condotto da Carlo Conti, di cui era grande amico, con cui ha fatto la staffetta per L’eredità. Insieme a Pippo Baudo fu il conduttore con più trasmissioni all’attivo. Tra le altre attività, svolse anche il ruolo di doppiatore. è sua la voce di Woody, lo sceriffo protagonista della saga di film Toy Story.

Foto Mario Cartelli/LaPresse 21-03-2017 Roma (Italia) spettacolo Prima dello spettacolo teatrale "Febbre da cavallo" al teatro Sistina, Via Sistina. Nella foto: Fabrizio Frizzi, Carlotta Mantovan

Scrive la RAI: “Con Fabrizio se ne va un pezzo di noi, della nostra storia, del nostro quotidiano”. “Non scompare solo un grande artista e uomo di spettacolo, con Fabrizio se ne va un caro amico, una persona che ci ha insegnato l’amore per il lavoro e per l’essere squadra, sempre attento e rispettoso verso il pubblico. Se ne va l’uomo dei sorrisi e degli abbracci per tutti. L’interprete straordinario del coraggio e della voglia di vivere. È impossibile in questo momento esprimere tutto quello che la scomparsa di Fabrizio suscita in ognuno di noi”.

Così la Rai tutta, con la presidente Monica Maggioni e il direttore generale Mario Orfeo, può solo stringersi attorno a Carlotta e alla sua famiglia in questo momento di immenso dolore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *