Bingo Family Amatori Catania: sconfitta contro la Capitolina

La cura del particolare e il volere. Ingredienti fondamentali uniti alla voglia nel cercare di riaprire i giochi, nel cercare la decima vittoria

sdr

La cura del particolare e il volere. Ingredienti fondamentali uniti alla voglia nel cercare di riaprire i giochi, nel cercare la decima vittoria. Il sapore della vendetta sportiva nei cuori della Bingo Family Amatori Catania dopo la sberla della prima giornata quando la Capitolina ha uscito i muscoli.

Partenza veemente e di spessore con Loader che in corsa trovava lo spazio accendendo il pubblico ma la sua corsa veniva fermata sul piu’ bello. Stesso discorso due minuti dopo con Camino e Arrigo. La Capitolina alzava il muro, difendeva e in maniera cinica trasformava due punizioni alleggerite dal calcio di Borina. Al minuto 17 la distrazione con Aquisti che volava in meta per la Capitolina. Il duo Vittorio-Cosentino pero’ scuoteva il gruppo e dopo quattro minuti la meta perfetta di Arrigo, purtroppo non trasformata da Borina. Sull’ 8-13 l’arbitro cervellotico consegnava rosso a Camino consegnando sul piazzato altri tre punti. Gara aperta ma Strazzeri complicava il semplice rilancio e la Capitolina intercettando la traiettoria andava in meta, poi centrava i pali, 8-23. Nel finale pero’ i biancorossi reagivano e con prepotenza grazie a Gabbo Guglielmino e meta di Asaf riaprivano la gara. Borina non centrava i pali e l’arbitro chiudeva il primo tempo, 13-23.

Ripresa non per i deboli di cuore: Capitolina ancora in meta su errore degli etnei e pali ancora centrati. Ma l’Amatori non mollava e grazie allo sviluppo della touche con Mistretta sfondava la linea di meta. Loader al calcio portava il punteggio sul 20-30. Ci credeva l’Amatori, pressava e metteva in seria difficoltà la linea difensiva della capitolina ma sul più bello la meta non arrivava. Arrivava invece la doppia meta degli avversari che sfruttavano ancora una volta l’occasione giusta dando il la al sorpasso vittoria per 20-44. Un peccato ma la solida e ferma convinzione che questa Amatori Catania non ha nulla da invidiare all’avversario Capitolina, che può lottare fino alla fine in zona playoff per raggiungere forse ciò che merita, un sogno chiamato serie A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *