Progetto Erasmus: la scuola italiana si confronta con quella europea a Santa Maria di Licodia

Ospite per un giorno all’Istituto Comprensivo “Don Bosco” la preside Grazyna Dzida, dirigente scolastica del ZSP in. Jana Pawla II della cittadina polacca Radzyn

2 (1)

Ospite per un giorno all’Istituto Comprensivo “Don Bosco” la preside Grazyna Dzida, dirigente scolastica del ZSP in. Jana Pawla II della cittadina polacca RadzynAd accoglierla il dirigente dell’I.C. licodiese prof. Luciano M. Sambataro, il Vicesindaco Prof.ssa Mirella Rizzo e il Presidente del C.C. Giovanni Buttò. Il gemellaggio, realtà oggigiorno consolidata in Europa, visto il numero elevato di città tra loro legate grazie ad esso, si concretizza tramite la collaborazione tra autorità locali e costituisce pertanto una dimostrazione concreta di partecipazione civica attiva, favorendo lo scambio di esperienze per quanto concerne le tematiche di rilevanza, di volta in volta discusse nelle varie progettualità europee presentate e offre un’occasione unica di conoscenza della vita quotidiana, delle tradizioni e della cultura dei cittadini delle altre nazioni.

3

“Il gemellaggio – ci spiega il Dirigente dell’Istituto “Don Bosco” -, è finalizzato a confrontare il sistema scolastico italiano con quello polacco. Nella nostra visita in Polonia, verificheremo il loro sistema col nostro. Questa è anche un’azione propedeutica del Progetto “Erasmus” già avviato in primo step per quanto concerne gli insegnanti; un secondo step che partirà a breve coinvolgerà gli alunni”. Durante la sua visita all’Istituto, la preside polacca ha apprezzato il nostro sistema scolastico in materia di formazione e toccato con mano la realtà locale complimentandosi con il dirigente, con le responsabili della scuola dell’Infanzia e Primaria Graziella Mancari e Loredana Rizzo e con la Prof.ssa Maria La Valle responsabile del Progetto Erasmus. La visita in Polonia dell’istituto “Don Bosco” di Santa Maria di Licodia è annunciata nella primavera 2018. Nel corso dell’incontro si è discusso di un possibile gemellaggio con il Comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *