Il chinotto, oltre la bevanda anche cosmetico

Il chinotto è uno dei pochi agrumi che si presta ad essere trasformato in molti prodotti diversi tra loro. Nel 2012 infatti è nato “Il chinotto nella Rete”, costituita da un gruppo di aziende accomunate dall’amore per questo straordinario agrume presidio Slow Food.

chinotto_pianta_foto_6646f478

Si può trasformare in bevanda, marmellata, liquore, ma anche in profumo e sapone e prodotti di cosmesi: il chinotto è uno dei pochi agrumi che si presta ad essere trasformato in molti congegnati, anche diversi tra loro. Anche per il suo carattere “versatile” questo frutto, tipico del nostro territorio, è stato chiamato a simboleggiare Savona, nominata appunto “Città del chinotto”.

E c’è chi del chinotto ne ha fatto l’ambasciatore per far conoscere il territorio savonese in Italia e nel mondo. Nel 2012 infatti è nato “Il chinotto nella Rete”, costituita da un gruppo di aziende accomunate dall’amore per questo straordinario agrume presidio Slow Food.

chinotto-di-savona-kMDI-U43150819110863Q1B-620x385@Cucina-Web

L’obiettivo principale della rete è quello di promuovere il territorio ligure e tutte le sue eccellenze: l’idea è partita dal profumiere e fondatore Marco Abaton dichiarandolo sull’Ansa: “Abbiamo creato una Rete di imprese, dal vivaista all’agenzia di viaggi, che ha l’obiettivo di promuovere il territorio savonese attraverso la filiera del chinotto, anche per il fatto che questo frutto è legato indissolubilmente alla città. Nel 2012 la Rete è nata con quattro piccoli produttori, ora siamo in nove e, insieme, portiamo in giro per il mondo (non solo Italia, Paesi europei, America),  la fragranza del chinotto, attraverso le numerose manifestazioni e laboratori insieme con Slow Food. Presentiamo il territorio in maniera multisensoriale, e in tutto il mondo abbiamo trovato grande entusiasmo nei confronti di questo prodotti, certamente superiore alle nostre aspettative”.  Abaton è un produttore e distributore di eccellenze Made in Italy produce anche cosmetici e profumi, da qui nasce il “Chinotto Dark”. Aggiunge poi: “Creo fragranze attraverso il chinotto per realizzare prodotti di nicchia, alle diverse manifestazioni è stato molto apprezzato nella profumeria artistica”.

bibita-al-chinotto

Aderiscono alla Rete delle imprese del Chinotto di Savona, diversi produttori: dai vivaisti ai trasformatori, sia di prodotti food, di prodotti cosmetici e di originali oggetti di design strettamente correlati alla storia di questo prezioso agrume, oltre ad un’agenzia viaggi e un editore con cui sono nati i “Tour del Chinotto”, escursioni tra le vie del gusto, arte e cultura. Afferma Marco Abaton: “Superando i limiti dell’individualismo ed unendo gli sforzi in una proficua e reciproca collaborazione, è stato ideato un programma che, permette di sostenere e sviluppare tutta la filiera dall’implementazione di nuove coltivazioni, alla trasformazione dei prodotti, investendo nella promozione del territorio, della storia e dei prodotti a base di chinotto, per valorizzare e tutelare questa grande eccellenza. Abbiamo selezionato i prodotti migliori di ciascun produttore per realizzare una linea d’eccellenza che possa rappresentare al meglio questa grande tradizione esaltando il chinotto soprattutto come lifestyle d’eccellenza, un progetto organico e strutturato atto ad esportare l’eccellenza savonese in Italia e all’estero, un binomio imprescindibile legato alla storia stessa di questa straordinaria pianta. Grazie agli eventi e alle iniziative realizzate dalla Rete del Chinotto in collaborazione con istituzioni e altre realtà commerciali, è nato un grande interesse intorno a queste specialità, che ha dato un impulso non solo alla diffusione di nuovi prodotti, ma anche ad un fenomeno “cult” di riscoperta che ha visto il chinotto protagonista di blog e social network di cultori, golosi e appassionati. Dietro questo fenomeno c’è il gusto per la riscoperta delle radici più autentiche del territorio e delle sue tipicità e il piacere di rivivere atmosfere e rituali sociali del passato, attraverso prodotti, sapori e oggetti capaci di trasmettere forti emozioni più che mai vive nel presente”.

Abaton9

Inoltre, i fiori e le foglie vengono, invece, utilizzati nelle preparazioni erboristiche, come tisane digestive, depurative, e concilianti del sonno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *