Girotonno: il Giappone vince la gara gastronomica internazionale

Trionfo per il Giappone al Girotonno, la grande kermesse internazionale che coinvolge gastronomi, chef di fama internazionale esperti di cucina del tonno, giornalisti ed esperti della gastronomia mediterranea che per quattro intensi giorni, dal 22 al 25 giugno, ha trasformato Carloforte, nell’isola di San Pietro (Sardegna), nella “Capitale del tonno di qualità

Premiazione Girotonno

Trionfo per il Giappone al Girotonno, la grande kermesse internazionale che coinvolge gastronomi, chef di fama internazionale esperti di cucina del tonno, giornalisti ed esperti della gastronomia mediterranea che per quattro intensi giorni, dal 22 al 25 giugno, ha trasformato Carloforte, nell’isola di San Pietro, nella “Capitale del tonno di qualità“, ossia il “tonno da corsa” che viene pescato nella tonnara dell’isola nei giorni della manifestazione. 

Gli chef Haruo Ichikawa e Lorenzo Lavezzari sono i vincitori assoluti della Tuna Competition, la gara tra chef di sei paesi, Francia, Italia, Inghilterra, Mauritius, Perù e Giappone, fulcro dell’intera manifestazione che per quattro giorni ha animato l’isola di San Pietro.  

Nella doppia sfida tra Isole Mauritius, in gara con lo chef Vinod Sookar, e Italia, rappresentata dai giovani chef sardi Federico e Nicolò Floris, e tra Perù, con i detentori del titolo Rafael Rodriguez e Rodrigo Rivarola, e Giappone, sono stati appunto gli chef portacolori del paese nipponico ad avere la meglio con la ricetta “Maguro Somen”, pasta in brodo giapponese servita fredda con un mix di brodo e profumi del Mediterraneo e dell’Oriente a base di tonno.

A consegnare il premio ai vincitori, un piatto in ceramica opera dell’artista genovese Angelo Salvatore Baghino, è stato il sindaco di Carloforte Salvatore Puggioni insieme a Paolo Palumbo, giovane affetto Sla e autore con lo chef Luigi Pomata del libro “Sapori e colori” al centro di un ambizioso progetto che propone, per la prima volta, piatti pensati e creati appositamente per tutti coloro che non possono nutrirsi in modo naturale.

La giuria tecnica, presieduta dal giornalista Maurizio Mannoni ha assegnato al Giappone anche il Premio speciale Giuria Tecnica per l’originalità con la seguente motivazione: “In un piatto, in un attimo, un viaggio lungo una storia affascinante, che miracolosamente si ricompone accanto al tonno di Carloforte. Che l’accompagna e se ne inebria“. A consegnare il premio è stato il vice sindaco Betti Di Bernardo.

L’altro premio della giuria di esperti e giornalisti, il Premio per la miglior presentazione, è andato al Perù con la seguente motivazione: “Il sapore è preceduto dai colori, che si accendono nel piatto richiamando alla mente ogni piacevole fantasia…il tonno è accarezzato da un soffio espressionista“. Il premio è stato consegnato dall’assessore comunale al Turismo Aureliana Curcio.

Grande successo sabato 24 giugno al Palapaise per il concerto di Fiorella Mannoia. La cantante ha fatta tappa nell’isola di San Pietro con il suo “Combattente tour” che prende il nome dall’ultimo album della cantautrice, già disco di platino. Nel live l’artista, accompagnata dalla sua band, ha proposto i brani più nuovi dell’album tra cui il più celebre “Che sia benedetta”, presentato a Sanremo e già certificato oro, insieme ai suoi più grandi successi per una scaletta che è stata come sempre ricca di momenti intensi ed emozionanti.

Grande il lavoro svolto durante i Live Cooking Show e durante la Tuna Competition dai ragazzi dell’alberghiero Ipia “Galileo Ferraris” di Iglesias che hanno servito ai tavoli centinaia di piatti e dei sommelier dell’Ais, l’Associazione italiana sommelier sezione Sardegna che hanno curato l’abbinamento dei migliori vini delle cantine sarde ai piatti creati dagli chef in gara e dagli chef che hanno animato i Live Cooking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *