Bottas trionfa nel Gp d’Austria, Vettel arriva secondo

Seconda vittoria stagionale per il finlandese della Mercedes Valtteri Bottas che resiste, nel finale, all’assalto di Vettel. Il tedesco della Ferrari chiude secondo davanti a Ricciardo e allunga in classifica generale su Hamilton, quarto all’arrivo. Raikkonen solo quinto.

In un Gran Premio d’Austria privo di sorpassi ed emozioni trionfa il pilota della Mercedes Valtteri Bottas che sfrutta al meglio la partenza dalla pole. Il finlandese precede Vettel e Ricciardo, solo quarto Hamilton davanti all’altro pilota della Ferrari Raikkonen. 

Una vittoria, meritata, costruita in tutto il weekend con la pole-position di sabato, la partenza sprint di oggi  e una gara condotta in testa dall’inizio alla fine. Poche emozioni, gara noiosa che ha tenuto i tifosi con il fiato sospeso solo in avvio e finale di gara. Partenza sprint di Bottas, talmente perfetta da far sospettare che il finlandese avesse anticipato la partenza rispetto all’accensione del semaforo verde. 

 Ci vogliono ben 26 giri per la direzione di gara a prendere la decisione finale, ma alla fine decide che è tutto regolare e il pilota Mercedes può tranquillamente continuare la sua gara senza penalizzazione. Di tutt’altro avviso è Vettel che a fine gara conferma: «La partenza di Bottas? Secondo me Valtteri ha fatto un jump start, è quello che penso. Io ero abbastanza sicuro che l’avesse fatta dall’abitacolo della mia Ferrari, ma alla fine non sono io che devo giudicare..».

Nel finale di gara, il Gran Premio improvvisamente si accende: gli ultimi giri sono al cardiopalma. I duelli tra Bottas-Vettel e subito dietro Ricciardo-Hamilton infiammano il pubblico. Il tedesco approfitta del calo di prestazione del finlandese dovute all’usura delle gomme e negli ultimi metri tenta la zampata vincente che però non gli riesce. Bastava un giro in più, come conferma lo stesso tedesco e saremmo qui a festeggiare una vittoria della Ferrari: «Vicinissimo a vincere, ci ho provato fino alla fine, poi ho perso del tempo in un doppiaggio: mi serviva un’altra tornata». Infine bravo Ricciardo nel riuscire a difendere il terzo posto e chiudere il tentativo di sorpasso di Hamilton nelle ultime curve. Quinto, invece, l’altro pilota della Ferrari Raikkonen.

In ottica mondiale la Ferrari comunque può sorridere: Vettel allunga in classifica generale piloti su Hamilton, adesso i punti di vantaggio diventano venti. Domenica prossima si corre a Silverstone e si rinnova il duello tra i primi due in classifica, ma attenzione a Bottas che zitto zitto avanza, terzo a soli 35 punti dal ferrarista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *