Trattamento scoliosi: merito a Coscia dal Console Vincenzo Russo

Onore e merito al cittadino di Battipaglia dr. Prof. Giovanni Coscia, scopritore di una nuova tecnica risolutiva delle curve scoliotiche fino a 65 gradi Cobb, dal Console Vincenzo Russo.

210775_214393608572660_1630827_o

Onore e merito al cittadino di Battipaglia dr. Prof. Giovanni Coscia, scopritore di una nuova tecnica risolutiva delle curve scoliotiche fino a 65 gradi Cobb.

Il Consolato Italiano, nella prestigiosa figura del Dr. Vincenzo Russo, Console, gli conferisce onore con un attestato di merito oltre i confini Europei. Martedì 20 giugno, la sua presenza presso lo studio del prof. Giovanni Coscia, per la consegna ufficiale del documento che testualmente recita: “Il comitato Olimpico Nazionale Italiano delegazione Brasile e la a.m.s. Napoli della Federazione Medico Sportiva Italiana, manifestano attraverso questo diploma la propria gratitudine all’illustrissimo sig. dr. Giovanni Coscia per i rilevanti servizi prestati alla comunità italiana qui a Rio de Janeiro, in occasione del 2° seminario di medicina, sport, informazione e solidarietà svoltosi nel prestigioso istituto italiano di cultura nella Sede del Consolato Generale d’Italia il giorno 3 aprile 2017”.

In tale occasione veniva illustrata la nuova tecnica accompagnata da foto ed esami tecnici riferentesi ai casi trattati con relative evoluzione risolutiva già dai primi mesi di trattamento. Il Dr. Vincenzo Russo nella ufficialità del conferimento elogiava l’impegno e la professionalità del professore, il quale, nello svolgimento della sua attività, conferisce prestigio alla città di Battipaglia. Il professionista dr. Prof. Giovanni Coscia, laureato ISEF/Scienze motorie e specializzato in chinesiologia, con decenni di esperienza alle spalle sembra stia sconvolgendo le più autorevoli teorie attuate ed adottate sino ad oggi sulla scoliosi. Teorie divenute oramai obsolete ed inconcludenti, al cospetto dei risultati della propria tecnica e tenendo conto del non inutilizzo del busto, sin dall’inizio delle attività di recupero previsto dal nuovo percorso di questo nuovissimo metodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *