“La Casa di Toti” parteciperà al Disability Pride Italia

Si svolgerà daI 7 al 9 luglio a Napoli il Disability Pride Italia, evento internazionale che si svolge in concomitanza con New York,  si svolgerà  in  tre  giornate, con conferenze presso la Sala dei Baroni all’interno del castello del Maschio Angioino. Tra gli interventi previsti, l’8 luglio quelli di Muni Sigona, la mamma di Toti che parlerà tra le tante cose anche dell’albergo che sta nascendo a Modica.

image1

Si svolgerà daI 7 al 9 luglio a Napoli il Disability Pride Italia, evento internazionale che si svolge anche quest’anno in concomitanza con la città di New York. Il Disability Pride nasce negli Stati Uniti nel 1990 con lo  spirito di una vera e  propria parata che, però, fino al 2015 non è mai stato un appuntamento fisso ma esclusivamente un evento sporadico che ogni tanto e senza regolarità irrompeva  nelle strade delle più grandi città dell’America del Nord, per celebrare le nuove  conquiste e ribadire i diritti delle persone disabili.

Da qualche hanno è divenuto un appuntamento fisso che coinvolge anche l’Italia: prima a Ragusa e poi a Palermo, questo evento è cresciuto di anno in anno e per questa edizione 2017 si prevedono molti momenti di confronto per arrivare all’unico e grande obiettivo, ossia l’attuazione dei 50 articoli della convenzione Onu sui diritti delle persone disabili, dunque alla piena e completa integrazione di tutti in società.

L’edizione 2017 vede il patrocinio del Comune di Napoli e del Parlamento Europeo  e la collaborazione  con  il  centro  SINAPSI e l’Osservatorio LGBT dell’Università  Federico  II,  con  l’Università  della  Campania  Luigi  Vanvitelli, con importanti centri medici, la Cgil nazionale e rappresentanti istituzionali di altre nazioni.

Il Disability Pride Italia  si svolgerà  in  tre  giornate, con conferenze presso la Sala dei Baroni all’interno del castello del Maschio Angioino su diversi temi come le tecnologie al servizio della disabilità, l’inserimento lavorativo, il turismo accessibile e l’autonomia delle persone con disabilità. Lo  scopo  è  quello  di  affrontare  assieme  alla  società  civile  gli argomenti  più  importanti volti  al  miglioramento  della  qualità  della  vita  delle  persone con  disabilità  in un contesto sociale  consapevole  e  inclusivo. Tra gli interventi previsti, l’8 luglio quelli di Muni Sigona, la mamma di Toti che parlerà tra le tante cose anche dell’albergo etico che sta nascendo a Modica.

Il Disability Pride Italia 2017 si avvale anche di preziose partnership e collaborazioni come con il Social Media Marketing e Change.org ma anche dell’Università degli Studi di Palermo i quali, oltre a prendere parte alle conferenze di giorno 7 e 8, metteranno a disposizione le proprie competenze per far conoscere e diffondere le iniziative e gli obbiettivi del Disability Pride.

A tal scopo la Federazione Disability Pride ha organizzato, per ognuna delle serate in programma, altre iniziative fuori programma con spettacoli che si svolgeranno in più punti della città, con l’intenzione di affrontare tematiche non presenti all’interno delle conferenze.

Grazie alla Soprintendenza ai Beni Culturali di Pompei, giorno 9 luglio sarà possibile visitare, per una delegazione del Disability Pride Italia, il percorso accessibile denominato Pompei per Tutti all’interno degli Scavi Archeologici di Pompei e inoltre, sempre giorno 9, grazie alla professoressa Marina Melone sarà possibile visitare il Museo Corporea a Città della Scienza, previa prenotazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *