Dog Paradise: più di settanta bambini al primo incontro con Sky

Più di settanta bambini all'incontro del Dog Paradise di Palermo che si è svolto giovedì 29 giugno al Parco Villa Pantelleria nell'ambito della manifestazione estiva organizzata dal centro privato AbaChiara.

dog-paradise-02

Più di settanta bambini all'incontro del Dog Paradise di Palermo che si è svolto giovedì 29 giugno al Parco Villa Pantelleria nell'ambito della manifestazione estiva organizzata dal centro privato AbaChiara. Giochi olfattivi e di manipolazione, tanti sorrisi e un’insegnante speciale: Sky, la cagnolina del rieducatore cinofilo Marcello Messina. Il prossimo incontro è in programma a luglio.

Con questo evento il centro Dog Paradise vuole dare il via ad una serie di appuntamenti organizzati per il sociale, mettendo a disposizione le proprie competenze ma soprattutto una grande passione, per aiutare chi dalla pet therapy, o più correttamente, dall'attività assistita con gli animali ne potrebbe ricavare un grande beneficio.

Un'attenzione particolare, infatti, è rivolta a bambini con disturbo dell’autismo, disturbi del comportamento e del linguaggio. Suddivisi in gruppi, a seconda dell’età, i bimbi hanno interagito e collaborato attivamente con Sky, hanno imparato l’importanza del tatto, il valore della comunicazione non verbale, hanno sperimentato ad occhi chiusi nuovi stimoli sensoriali ed emozionali.

La mattina è stata un’occasione di socializzazione e scoperta, di gioco e apprendimento, grazie alla professionalità e all'umiltà di Marcello Messina e grazie alla dedizione delle psicologhe e professioniste di AbaChiara che ogni giorno lavorano con bambini e ragazzi con particolari difficoltà.

Il progetto del Dog Paradise è quello di far combaciare l’amore per i cani ad un impegno verso il prossimo, che siano bambini o anziani, e offrire un’occasione di scambio affettivo, un supporto psico-relazionale finalizzato al miglioramento della qualità della vita.

E ancora, l’idea è quella di far conoscere e valorizzare una forma di educazione e rieducazione che sfrutti le potenzialità della comunicazione con l’amico a quattro zampe perché, come scriveva l’etologo Konrad Lorenz, «gli animali ci aiutano a ristabilire quell'immediato contatto con la sapiente realtà della natura che è andato perduto per l'uomo civilizzato».

dog-paradise-01

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *