Pistoia: 1°Concerto Nazionale “Cori Manos Blancas”

Oltre 100 bambini con diverse abilità saranno i protagonisti del Primo Concerto Nazionale del Coro Mani Bianche, in occasione di Pistoia-Capitale della Cultura 2017, il prossimo 25 giugno presso la Cattedrale di San Zeno.

PistoiaDuomoNotturna

Oltre 100 bambini con diverse abilità saranno i protagonisti del Primo Concerto Nazionale del Coro Mani Bianche, in occasione di Pistoia-Capitale della Cultura 2017, il prossimo 25 giugno presso la Cattedrale di San Zeno.

 Promosso dal Sistema Orchestre e Cori Giovanili e Infantili in Italia Onlus, in collaborazione con il Comune di Pistoia, Scuola di Musica di Fiesole, Scuola di Musica di Sesto Fiorentino e con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, Zin strumenti musicali, un’occasione straordinaria di aggregazione e di inclusione sociale per i giovani e i giovanissimi che aderiscono al progetto speciale dei Cori Mani Bianche, per abbattere le barriere della povertà educativa e dell’esclusione attraverso la potenza unificatrice della musica.

Un’iniziativa musicale, e sociale, che ha lo scopo di unire bambini e ragazzi attraverso il linguaggio universale della musica e vuole essere espressione di condivisione in nome della legalità, uguaglianza e inclusione.

Il concerto sarà eseguito dai Nuclei Cori Mani Bianche, provenienti da diverse città italiane, insieme con cinquanta ragazzi dell’Orchestra Nazionale Giuseppe Sinopoli del Sistema Abreu in Italia e più di settantacinque cantanti del Coro Sarzanae Concentus, Coro Scuola di Musica di Sesto Fiorentino e il Coro Schola Cantorum Francesco Landini della Scuola di Musica di Fiesole. Il concerto sarà diretto dal giovane Mattia Veggo, cresciuto nell’importante esperienza sociale del Nucleo di Campolongo Maggiore (VE).

 I Nuclei Mani Bianche coinvolti per il concerto sono: Sei per la Musica (Castelfranco Veneto), Scuola di Musica di Sesto Fiorentino, Manincanto – L’incanto delle Mani (Torino), ToGroove Pistoia, Coro Manos blancas MusicaInGioco-FamigliaDovuta (Bari), Piccole Mani Bianche LAMS (Taranto), Ens – Coro Mani Bianche Musicàlis (Cagliari). I ragazzi dell’Orchestra Nazionale provengono da: Piemonte, Lombardia, Veneto, Abruzzo, Lazio, Puglia, Basilicata.

La manifestazione è stata annunciata nell’ambito della conferenza stampa tenuta dal MiBACT il 12 Giugno ed è stato, inoltre, inserito nel palinsesto degli eventi, a chiusura della Festa Europea della Musica e all’interno del Palinsesto per celebrare Pistoia Capitale della Cultura 2017 che aprirà il Pistoia Festival.

Il Sistema Orchestre e Cori giovanili e infantili in Italia Onlus, ispirato dalla grandiosa opera sociale del Maestro José Antonio Abreu in Venezuela, sta portando avanti da alcuni anni l’impegno in favore delle nuove generazioni nel campo dell’educazione e formazione musicale, prevalentemente in contesti di maggiore difficoltà.

Il Sistema è in forte crescita, attualmente coinvolge più di 15.000 giovani e giovanissimi che, in oltre 70 Nuclei distribuiti in 17 Regioni italiane. Le attività dei Nuclei, che accoglie senza distinzioni, bambini di ogni strato sociale, in particolare nelle aree più svantaggiate del Paese, si avvale delle esperienze e della competenza di musicisti, esperti, operatori, che hanno acquisito i principi e le metodologie del metodo Abreu, adeguate al contesto italiano secondo le specificità.

Il Coro delle Mani Bianche è un progetto educativo formato da bambini e ragazzi che presentano diverse abilità, quali sindrome di Down, deficit cognitivi e uditivi, deficit sensoriali, disturbi linguistici, compromissioni motorie, disturbi emozionali e di relazione.

Nato dalla brillante intuizione dei venezuelani Johnny Gomez e Naybeth Garcìa nell’ambito dell’avanzato programma di educazione speciale de El Sistema del M° José Antonio Abreu, è diventato un metodo esportato in tutto il mondo a sostegno dell’integrazione e dell’abbattimento delle barriere fisiche e sociali. Accompagnati da una musica di sottofondo “cantano” i suoni con mani, che si muovono nell’aria interpretando la musica nella lingua dei segni. Una rivoluzionaria “musica senza voce” per chi voce non ha.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *