Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, al G7 di Taormina

Giorno 26 maggio, Paolo Gentiloni è stato intervistato al G7 di Taormina e ha rilasciato delle dichiarazioni. Per quanto riguarda gli accordi commerciali sembra che ci sia un asse tra Donald Trump e Theresa May. Questo è quanto si ventila al G7.

Paolo_Gentiloni_Portrait

Significative le parole di Paolo Gentiloni al G7 di Taormina dopo l'incontro con i maggiori Capi di Stato.

Il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, ha dichiarato: "Dopo l'incontro di oggi sul terrorismo abbiamo stilato un accordo tra i vari Paesi partecipanti  contro il terrorismo e gli atti di violenza estrema. I punti concordanti  riguardano la solidarietà e l'unità tra i paesi  liberi contro i fatti terroristici come quello di Manchester. Un maggiore rafforzamento dei rapporti delle 7 economie occidentali e una collaborazione informatica per evitare che la rete sia amplificatore degli atti terroristici. La bellezza di Taormina, in Sicilia, nel centro del Mediterraneo, ha svolto un ruolo positivo tra i Capi di Stato che hanno discusso, ma hanno raggiunto un punto di convergenza. Ancora ci sono degli atteggiamenti non chiari per quanto riguarda il clima, soprattutto sugli accordi di Parigi, ma noi auspichiamo che anche gli Stati Uniti aderiscano al Trattato" .

  • Per quanto riguarda gli accordi commerciali sembra che ci sia un asse tra Donald Trump e Theresa May. Questo è quanto si ventila al G7.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *