Stefano Colpi Open Atrio al TrentinoInJazz

Sabato 13 maggio, in Sala Sosat a Trento, con il primo appuntamento targato Ars Modiil quartetto del popolare contrabbassista trentino, Stefano Colpi Open Atrio, con brani originali.

Colpi Foto

Proseguono gli appuntamenti dell’edizione 2017 del TrentinoInJazz, in attesa dell’uscita del calendario ufficiale e definitivo dei concerti, che come ogni anno si prolungheranno oltre la primavera e l’estate, fino all’inverno. Sabato 13 maggio appuntamento tutto cittadino, in Sala Sosat a Trento, con il primo concerto organizzato da Ars Modi Associazione Culturale, come sempre dedicato al jazz di qualità, colto e ricco di risvolti storico-musicali: Stefano Colpi Open Atrio!

Open Atrio è il nome del gruppo guidato da Stefano Colpi, una formazione attiva da dieci anni, ma di volta in volta modificata con cambiamenti di organico funzionali alle esigenze compositive del contrabbassista trentino, figura di spicco nel panorama del jazz italiano e molto legato al TrentinoInJazz. Negli anni il laboratorio di Colpi Open Atrio ha visto alternarsi vari musicisti, dai celebri pianisti Stefano Battaglia e Roberto Cipelli al clarinettista Mauro Negri e al batterista Stefano Bertoli, fino a solisti di rango del panorama regionale come Walter Civettini e Michele Giro. Dopo essere stato un trio e poi un quintetto, Open Atrio si presenta ora in quartetto: Miky Loesch al pianoforte, Giuliano Cramerotti alla chitarra, Enrico Tommasini alla batteria e lo stesso Stefano Colpi al Contrabbasso.

Stefano Colpi 2

In occasione del TrentinoInJazz 2017 e della sezione Ars Modi, Open Atrio presenta un programma basato su composizioni originali di Colpi, recentemente riunite nel nuovo disco Morning: si tratta di brani in buona parte dedicati o ispirati ai grandi compositori e solisti jazz del passato, pensiamo a titoli espliciti come Monkish, Ellingtones e Scottish (dedicate a Thelonious Monk, Duke Ellington e Scott La Faro). C’è però anche spazio per composizioni meno “mainstream”, più in linea con il jazz moderno e con i lavori precedenti di Colpi, il quale cerca sempre di tenere ferma la barra sui parametri a lui più cari, cioè la melodia e la possibilità di creare un continuo dialogo tra i vari strumenti. Un appuntamento importante, di respiro nazionale, che inaugura la nuova stagione di concerti del TrentinoInJazz 2017, la rassegna che dal 2012 unisce in una rete una serie di festival prima autonomi nelle valli trentine.

Stefano Colpi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *