Artigiani e web, concorso sostenuto dalla Fondazione Ferragamo

Blogs & Crafts i giovani artigiani e il web è un concorso ideato quattro anni fa da Artigianato e Palazzo.  Ha selezionato artigiani e blogger che parteciperanno alla XXIII edizione che sarà dal 18 al 21 maggio al Giardino Corsini di Firenze.

ee775499-93ae-40db-9a83-27fb38abe75a

Blogs & Crafts i giovani artigiani e il web concorso ideato quattro anni fa da Artigianato e Palazzo e sostenuto dalla Fondazione Ferragamo, in collaborazione con Starhotels e Source, si sta sempre più distinguendo come una opportunità unica di crescita e di affermazione per i giovani artigiani, che hanno un ruolo fondamentale nella rivitalizzazione della tradizione italiana, grazie alla sperimentazione di tecniche innovative e alla capacità di anticipare le tendenze contemporanee. Anche per la IV edizione una speciale giuria ha selezionato, tra le moltissime richieste di partecipazione arrivate anche quest’anno, 10 artigiani under 35 che saranno invitati gratuitamente ad esporre i loro manufatti in un’area espositiva a loro dedicata all’interno del Giardino Corsini, durante la XXIII edizione di Artigianato e Palazzo  dal 18 al 21 maggio 2017.

Molti di loro provengono dalla Toscana – da sempre punto di riferimento internazionale per le eccellenze del fatto a mano – in rappresentanza di una nuova idea di fare artigianato che guarda alla contemporaneità nel rispetto dell’antica tradizione, come i loro colleghi che lavorano in Sicilia, Liguria e Campania.

L’intarsiatore Vito Salerno (Chiaramonte Gulfi – RG) nutre fin da piccolo una grande passione per il legno, che lavora con attrezzi di falegnameria tradizionali per realizzare scacchiere, orologi e arredi; Alessandro Nannini (Porcari – LU) con il marchio di radiatori e termoarredi Caskel, vere e proprie opere di design ad alto livello tecnologico che oltre a riscaldare la casa diventano oggetti da esporre; il maestro mosaicista Roberto Hamed (Sanremo – IM) fondatore insieme ad Elisa Lonetti di I’M Italian Mosaic, che, utilizzando martellina e ceppo, come richiede l’antichissima tradizione del mosaico, dà vita a opere d’arte uniche; Daniela Quadrelli (Vico Pisano – PI) che realizza orecchini, collane, bracciali e fermacapelli con legno e foglie di scarto che hanno subito processi di essiccazione naturale; l’ebanista Luca Dolce (Napoli) che restaura e realizza arredi e manufatti lignei e si è specializzato nelle miniature di mobili antichi; lo stampatore Antonio Malaspina (Firenze) la cui ricerca unisce le antiche tecniche di stampa, tra cui xilografia, seriografia, calcografia e tipografia a caratteri mobili, con tecniche digitali come la risograph; la designer Sabrina Fossi (Signa - FI) che realizza piccoli oggetti di arredamento in cui reinterpreta l’artigianalità fiorentina in chiave moderna; Alberto Giampieri (Firenze) che nel suo laboratorio “L’arco azzurro” crea oggetti in ceramica mantenendo il piacere spensierato provato da bambino, quando modellava i propri giocattoli; Veronica di Pietrantonio (Sesto Fiorentino – FI) che confeziona costumi teatrali e abiti su misura di ispirazione storica; la pellettiera Giorgia Vergamini (Livorno) che nel suo RARO atelier cuce interamente a mano borse e accessori in pelle conciata al vegetale.

Inoltre, i dieci artigiani avranno la possibilità di visitare l’archivio della maison Salvatore Ferragamo. Mentre il vincitore del “Premio SOURCE” potrà esporre i suoi lavori alla V edizione della mostra internazionale dedicata al design autoprodotto che si terrà nell’autunno 2017 a Firenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *