Giorgia con “Oronero” al Tupparello di Acireale

Giorgia è stata in concerto il 6 aprile 2017, ad Acireale, presso il Palazzetto dello Sport Tupparello. Questa, del “Tour Oronero”, incominciato il 27 marzo scorso, era l’unica data per Sicilia e Calabria.

IMG_8598+g

Foto di Renato Garbin

Credo sia stata la parola che sia stata detta da moltissime persone: “finalmente”…
Finalmente è arrivata la data con Giorgia e il suo live, al Palazzetto Tupparello di Acireale e Globus Magazine non poteva di certo mancare ad un evento tra i più importanti – e ce ne saranno ancora molti, si prevede – di questa nuova stagione artistica, in ogni caso già partita alla grande.

IMG_8570+g

Foto di Renato Garbin

Grandissima affluenza di folla, con i vari Fan Club Ufficiali o meno, sold out assoluto e questo era sicuramente prevedibile, ma il tutto grazie a Musica Da Bere, gestito da Carmelo Costa.
Cancelli aperti in perfetto orario, pubblico ordinato e pittoresco, con molte ragazze stranamente somiglianti a Giorgia, fasce riportanti la scritta “Oronero Tour Giorgia” e striscioni con simpatiche scritte dedicate alla cantante.
Tutti “ingredienti” per una serata indimenticabile, com’è, infatti stata.
Davvero spettacolare già il colpo d’occhio sugli spalti del Palazzetto, con tutti i posti a sedere occupati.
Dato che questa, del “Tour Oronero”, incominciato il 27 marzo scorso, era l’unica data per Sicilia e Calabria è facilmente immaginabile che moltissimi fan si siano sobbarcati un bel viaggio, per non perdersi questa occasione, dopo tre anni di assenza, quando arrivò con il Tour “Senza Paura”.

IMG_8579+g

Foto di Renato Garbin

Giorgia appare in un giaccone in lamé, tra l’ovazione del Palazzetto ed inizia il concerto, proseguendo con i brani inediti contenuti nel suo disco di platino, “Oronero”, appunto, decimo lavoro discografico.
Ascoltiamo, ad esempio, gli intensi “Vanità”, “Danza”, “Posso Farcela”, Scelgo Ancora Te”, “Tolto e dato” e altri, ovviamente compreso “Oronero”, il singolo che aveva anticipato l’arrivo dell’ellepì, contenente ben quindici pezzi e, nota bene, ben dieci di questi scritti dalla stessa Giorgia.

IMG_8583+g

Foto di Renato Garbin

Bella la scenografia con enormi pannelli video, ottimo il suono e, sulla scena, anche la presenza di due danzatori, un lui e una lei, assolutamente bianchi, con movenze di manichini animati, che hanno comunque dato “colore” e movimento alle canzoni, con grande bravura.
Presenta al pubblico la formazione al seguito, tra cui il chitarrista americano Tim Pierce e il tastierista Alex Alessandroni.
Momento di divagazioni. Giorgia saluta persone della Sicilia che la seguono, si fa dei selfies con il pubblico, firma alcune copertine del suo disco, scherza con alcune altre persone, la pedana penisola viene circondata immediatamente da persone che non riescono a trattenersi dall’avvicinarsi a lei, con un bel da fare per il personale della security per farle tornare ai propri posti. Ma tutto procede comunque bene e l’entusiasmo non prevarica il buon senso.

IMG_8601+bn+g

Foto di Renato Garbin

Piccola pausa e si riprende, con il terzo cambio d’abito effettuato.
Giorgia propone una serie di cover famose del 1997 e con queste termina una serata che moltissimi avrebbero voluto proseguisse ancora, dimentichi di avere trascorso praticamente due ore in questa grande magia musicale, che Giorgia & Band, come lei ha tenuto a sottolineare, di fare parte.
Ora il “finalmente è arrivato” iniziale si tramuta in “purtroppo è già terminato” e mi aspetta una lunghissima, interminabile, coda di auto per uscire da Acireale, con ancora i suoni di “Oronero” nelle orecchie.

IMG_8583+g

Foto di Renato Garbin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *