Tutto pronto a Firenze per “Preziosa 2017”

A Firenze, dal 24 al 28 maggio 2017, nel cuore dell’Oltrarno, tra i lungarni e Piazza Santo Spirito, si terrà l’evento di Preziosa – Florence Jewellery Week, iniziativa promossa da Lao le arti orafe Jewellery school.

ester

Importanti nomi dell’oreficeria contemporanea, come Robert Baines, Sibylle Umlauf, Fuchi Arata, Tasso Mattar e Danni Schwaag, e curatori, galleristi e critici tra cui Inger Wästberg, Martina Dempf, Maria Cristina Bergesio, Roberta Bernabei, Maria Laura La Mantia, saranno al centro dell’edizione 2017 di Preziosa / Florence Jewellery Week, iniziativa promossa da Lao le arti orafe Jewellery school, che si terrà a Firenze dal 24 al 28 maggio 2017 nel cuore dell’Oltrarno, tra i lungarni e Piazza Santo Spirito.

Ospite d’onore sarà Petra Hölscher, in rappresentanza della Neue Sammlung – The Design Museum at Pinakothek der Moderne di Monaco di Baviera, prestigiosa pinacoteca che ospita la più importante collezione al mondo dedicata al gioiello contemporaneo, che parteciperà a tutti gli incontri.

Una settimana dedicata al mondo del gioiello, con mostre, conferenze, workshop, incontri, dimostrazioni, con l’obiettivo di dare risalto alle connessioni tra design e tecnologie innovative, tra ricerca artistica e tradizione artigianale, che influenzano la creazione orafa contemporanea internazionale. Un’iniziativa unica in Italia che trova la sua cornice ideale a Firenze, nello storico quartiere dell’Oltrarno:

al Museo Bellini saranno esposte le opere di artisti europei, giapponesi e australiani – solo exibition di Fuchi Arata, Robert Baines, Sibylle Umlauf e la mostra Inacarne! An obsession by mother of pearl di Tasso Mattar, Danni Schwaag a cura di Tasso Mattar -, e New Iranian & Persian jewelry, una selezione di lavori di giovani artisti provenienti dal Mehr Institute di Teheran a cura di Kevin Murray;

alla Galleria di Palazzo Coveri si terrà la mostra Preziosa Young Contest 2017, con le creazioni dei giovani talenti Fang Jin Yeh, Qian Wang, Shachar Cohen, Xiaodai Huang, selezionati attraverso un concorso internazionale e rappresentanti di una nuova generazioni di artisti che hanno saputo impiegare nuove tecnologie e materiali insoliti per rivitalizzare la tradizione orafa dei loro Paesi;

la Galleria Botticelli ospiterà la mostra Contemporary Swedish Silver. New approaches to an enduring tradition. del gruppo svedese Lod, con opere di Erik Tidäng, Lena Jerström, Tobias Birgersson, Klara Eriksson, Petronella Eriksson, Pernilla Sylwan, a cura di Inger Wästberg.

ester2

In programma anche seminari di approfondimento nella sede di Lao di Via dei Serragli 104 tenuti da Tasso Mattar (Enjoying organic material), Kevin Murray (Promise object) Robert Baines (Post graduate research proposals. Discussion seminar) e Martina Dempf (Touch wood) mentre nella sala consiliare della Basilica di Santo Spirito sono previsti incontri e conferenze tenute da storici del gioiello e curatori, come Maria Cristina Bergesio (Alice nel Paese del gioiello contemporaneo), Roberta Bernabei (Integrating traditional and high-tech goldsmithing techniques in wearables and jewellery that aid wellbeing), Maria Laura La Mantia (La luna il cielo e l’alte stelle. Una piccola digressione sull’uso dei simboli celesti in forma di oggetto o di gemma nella gioielleria sette-ottocentesca), Inger Wästberg (Transformation from craft to art), Shruti Agrawal (Body adornments, body paintings. Permanent and semi permanent markings), Kevin Murray (Global art jewellery) o dagli stessi artisti ospiti di PREZIOSA 2017 Florence Jewellery Week: Robert Baines (Jewellery on the high wire), Martina Dempf (Jewellery and wood – An artistic challenge), Tasso Mattar (Jewelry inspired by nature).

L’evento PREZIOSA 2017 – Florence Jewellery Week vuole contribuire a promuovere il patrimonio di identità e saperi di varie zone del mondo, per uno sguardo multiculturale su ricerca artistica, oreficeria e design, con una attenzione particolare all’artigianato cittadino: la giornata di domenica 28 maggio, sarà dedicata alle dimostrazioni dal vivo di artigiani fiorentini, rappresentanti dell’eccellenza artistica della città che metteranno in mostra le loro abilità negli spazi e nei laboratori di Lao, nel Complesso degli Artigianelli.

Infine Oma, Osservatorio Mestieri d’Arte, Firenze, terrà la presentazione del progetto alternanza scuola-lavoro.

Preziosa 2017/Florence Jewellery Week riceve il Patrocinio di: Mibact Ministero dei beni e della attività culturali e del turismo; Miur Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca; Regione Toscana; Comune di Firenze; Camera di Commercio di Firenze; Fondazione Cr Firenze; Banca Cr Firenze; Oma Osservatorio dei Mestieri d’Arte; Elia European League of Institutes of the Arts; Ied Istituto Europeo di Design; è realizzata in collaborazione con Die Neue Sammlung – The Design Museum at Pinakothek der Moderne, Monaco, Germania; Museo statale Ermitage, San Pietroburgo; Russia, Ganjam Nagappa & Son, Bangalore, India; Inhorgenta Fair Monaco, Germania; Klimt02, Barcellona, Spagna; Associazione Amici di Boboli, Firenze; Associazione Amici di Santo Spirito, Amici Museo dell’Ermitage, Firenze; Istituto de’ Bardi; The Twocites Gallery-Shanghai, Cina; Ark Sign, Firenze.

Lao Le arti orafe Jewellery School, fondata da Giò Carbone nel 1985, è una delle più importanti scuole europee di oreficeria, da sempre impegnata nella ricerca e nella promozione della cultura del gioiello. Nella oltre trentennale attività, Lao ha accolto migliaia di giovani provenienti da ogni parte del mondo, che grazie alla scuola hanno avuto l’occasione di conoscere Firenze e le sue peculiarità, acquisire solide competenze professionali, conoscere lavorazioni tradizionali e tecniche innovative. Il ricco calendario delle attività didattiche è affiancato dall’organizzazione di convegni, eventi, mostre, tra le quali spicca Preziosa contemporary Jewellery, importante progetto internazionale creato nel 2005 e dedicato a tutte le forme di ricerca nell’ambito del gioiello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *