Serie A, pronto il rush finale per l’Europa

Ultime partite per aggiudicarsi la qualificazione alla Champions e all’Europa League del prossimo anno, tante pretendenti ma in poche centreranno l’obiettivo

FullSizeRender (5)

Sette giornate alla fine dei giochi. Questo è il programma della Serie A che sta vedendo pian piano tramontare un’altra stagione e con essa gli obiettivi prefissati ad inizio stagione da ognuna delle squadre. La Juventus sembra lanciata verso un altro scudetto, il +6 dalla Roma non sembra impensierire gli uomini di Allegri la cui forse unica nemesi può essere rappresentata dal cammino in Champions che potrebbe distrarre i bianconeri dal campionato. Ci sperano Spalletti ed i suoi ma sembra davvero uno scenario difficile. La corsa salvezza sembrava già chiusa qualche mese fa con Pescara, Palermo e Crotone vicinissime all’abisso della Serie A. Il rallentamento dell’Empoli (e, per certi versi del Genoa che comunque mantiene 9 punti di vantaggio dalla zona calda) ha aggiunto un po’ di pepe a queste ultime settimane di campionato visto che i calabresi sono arrivati ad avere uno stacco dagli azzurri di soli 3 punti.

Con la corsa allo scudetto che sembra vicina alla conclusione e quella alla salvezza che vede poche compagini coinvolte, la lotta che si rivelerà sicuramente più interessante sarà quella per la qualificazioni alle coppe europee. In primis c’è ovviamente la Champions, oggetto del desiderio di tante squadre ma traguardo per pochi. Oltre alla vincitrice del campionato infatti parteciperanno solo in due alla ‘Coppa dalle grandi orecchie’ e, salvo sorprese, le tre che dovrebbero tagliare il pass per la qualificazione dovrebbero essere Juventus, Roma e Napoli. I giallorossi sono a quota 71 punti (6 in meno dalla Juventus e 4 in più dai partenopei) con 11 punti quindi di scarto rispetto alla quarta in classifica, un gap che dovrebbe essere facilmente mantenuto nel giro di 7 gare. Gli uomini di Sarri, che coltivano la speranza di sorpasso ai danni della Roma che qualificherebbe gli azzurri direttamente alla fase a gironi, hanno ben 7 punti di vantaggio sulla Lazio, complice anche la vittoria all’Olimpico per 0-3 in quello che aveva tutta l’aria di essere uno spareggio.

Ben più interessante la lotta per l’Europa League visti i pochi punti di differenza tra le squadre coinvolte. La Lazio (60 punti) ha visto quasi del tutto sfumare le speranze di Champions proprio nella sconfitta contro il Napoli ma può mantenere comunque un posto nell’ex Coppa Uefa, dovendosi però guardare le spalle dalle inseguitrici. Se Milan e Inter (rispettivamente a quota 57 e 55) vedrebbero la qualificazione in Europa League come “amara consolazione” per non essere riuscite a tagliare traguardi più importanti, chi coronerebbe un sogno e una stagione da favola è l’Atalanta (59 punti) che, in una delle sue annate migliori del recente passato, è la vera sorpresa del campionato e spera di poter chiudere alla grande. Più distaccata invece la Fiorentina che con i suoi 52 punti deve sperare non solo di fare bene ma anche in qualche passo falso delle avversarie. Chissà che i viola non possano essere agevolati da uno dei primi “scontri” di questa zona calda, il derby milanese che si giocherà proprio nel prossimo turno…

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *