Calcio, Serie A: Juve e Napoli non si fanno male, tonfo Palermo

Si è concluso lunedì sera con Inter-Sampdoria il 30esimo turno di serie A che delinea sempre di più le gerarchie della classifica del campionato

FullSizeRender

Si conclude di lunedì la 30esima giornata di serie A. Portata finale Inter-Sampdoria che regala un risultato a sorpresa. Gli uomini di Pioli infatti passano in vantaggio grazie a D’Ambrosio (fresco di esordio in Nazionale) salvo subire poi la rimonta dei blucerchiati e uscendo sconfitti da “San Siro” col punteggio di 1-2 perdendo così terreno nella corsa alla qualificazione alle coppe europee.

Il big match della giornata però rimane, ovviamente, quello tra Napoli e Juventus con l’attesissimo Gonzalo Higuain pronto a calcare nuovamente il prato dello stadio ‘San Paolo’. Alla fine però il ‘Pipita’ non lascia lo zampino sul risultato visto che la gara termina col punteggio di 1-1 in seguito alle reti di Khedira e Hamsik. Pareggio che va più che bene alla Juventus che tiene così a distanza il Napoli e fa meno felice i partenopei, non solo per la (rin)corsa dietro i bianconeri e la Roma ma anche perché, nonostante i punti di vantaggio, il fiato delle inseguitrici si fa sempre più pressante.

I giallorossi, dal canto loro, vincono senza troppe difficoltà nel posticipo serale di sabato, portato a casa i tre punti grazie alle due reti realizzate da Dzeko contro l’Empoli. Alle 18 (sempre di sabato) era già stata l’altra compagine capitolina ad assicurarsi i tre punti, la Lazio, che dopo essere andata in svantaggio contro il Sassuolo è stata abile a ribaltare il risultato. Prova di forza dell’Atalanta di Gasperini che, complice un ispiratissimo ‘Papu’ Gomez (autore della sua prima tripletta in A), schianta il Genoa con il punteggio di 0-5. Terza vittoria per 1-0 della Fiorentina, questa volta ai danni del Bologna: a decidere l’incontro non più Kalinic (come nei due precedenti match) ma Babacar.

Pareggio tra Torino e Udinese: gli uomini di Mihajlovic vanno sotto di due reti salvo poi pareggiare i conti e sfiorare nel finale persino la vittoria. Segnale positivo per i granata il ritorno al goal di Belotti. Chi resta indietro è invece il Milan: i rossoneri vengono fermati sull’1-1 in casa del Pescara. Un punto importante per gli uomini di Zeman anche se a fare il colpo in zona retrocessione è il Crotone che ribalta a Verona il risultato e porta a casa tre punti contro il Chievo che danno nuova speranza ai tifosi calabresi per un’ipotetica salvezza.

Se Crotone e Pescara portano a casa punti utili in chiave lotta per la permanenza in serie A chi perde l’ennesima occasione e si avvicina sempre di più ad un triste finale è il Palermo. I rosanero al ‘Barbera’ affrontano il Cagliari, passano in vantaggio ma subiscono poi tre reti che regalano il colpo esterno ai sardi. Ennesima sconfitta in una gara, almeno sulla carta, alla portata della compagine siciliana sia per il fattore campo che per un avversario che non ha molto da chiedere al campionato. L’unica consolazione per i rosanero può essere la sconfitta dell’Empoli (seppur in una gara decisamente più difficile) anche se i punti portati a casa dalle altre due rivali non fanno altro che ingigantire lo spettro retrocessione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *