Famiglia: la gioia dell’amore ed i rischi che la minacciano

In occasione dei cento anni delle apparizioni di Fatima, mercoledì 29 marzo alle ore 20.30, presso il Teatro Totuccio Aiello a Carini( PA), il Dottore Marco Invernizzi, Reggente Nazionale di Alleanza Cattolica e conduttore di Radio Maria, analizzerà un excursion della famiglia.

fici c

In occasione dei cento anni delle apparizioni di Fatima, mercoledì 29 marzo alle ore 20.30, presso il Teatro Totuccio Aiello a Carini( PA), il Dottore Marco Invernizzi, Reggente Nazionale di Alleanza Cattolica e conduttore di Radio Maria, analizzerà un excursion della famiglia come nucleo non statico ma soggetto ai mutamenti della società che  cambia.

Nell’occasione sarà presentato in diverse città della Regione Sicilia, il libro La famiglia in Italia. Dal divorzio al Gender, ed. Sugarco 2017, di cui Marco Invernizzi è autore, insieme all’avvocato Giancarlo Cerrelli.

Il cospicuo volume fa stato dell’iter culturale e giuridico, a volte manifesto a volte subdolo, che ha minato e mina la famiglia, quale istituto naturale fondato sul matrimonio, fino alla sua destrutturazione. Sembra che riecheggino così le parole del Santo Padre Francesco, quando più volte ha detto che la “famiglia è maltrattata” o “bastonata da tutte le parti”. Il testo, tuttavia, non vuole essere solo una rassegna – seppur chiarissima – di un itinerario distruttivo della cellula fondamentale senza la quale crolla la società e si brucia il futuro di un popolo, ma intende offrire uno strumento a una battaglia tutta da vivere con serenità anche se non senza preoccupazioni. Essere contributo per un impegno di ricostruzione di quanto distrutto da un vero e proprio tsunami da decenni pensato, fortemente voluto e che si è fatto forte anche della connivenza di tanti che avrebbero dovuto e potuto opporre resistenza e dare forza a chi ha combattuto tra mille difficoltà una battaglia che qui studia il “caso italiano” ma che ha caratteri epocali e mondiali. Il libro reca anche la significativa prefazione del dott. Massimo Gandolfini, leader del Family day e portavoce nazionale del Comitato Difendiamo i nostri figli.

Come è cambiata la famiglia dal ‘68 ad oggi?

La famiglia è la cellula vitale della società. Essa è fondata sull’amore che liberamente un uomo e una donna decidono di scambiarsi, per sempre. Questo amore è un matrimonio ed è un fatto pubblico, compiuto davanti alla società stessa, che accoglie la nuova famiglia dalla quale nasceranno i futuri membri della comunità. Cambiarla significa cambiare la società stessa. Nel caso italiano, a partire dalla Rivoluzione del 68, in maniera marcata si assiste ad un chiaro iter ideologico e giuridico teso alla sua distruzione e insieme ad essa all’annichilimento dell’uomo. Divorzio, aborto, fecondazione assistita, unioni civili, introduzione delle teorie gender nelle scuole e ancora proposte di liberalizzazione delle droghe, eutanasia sono alcuni passaggi del “disprezzo” e del “maltrattamento”, così come ricordato da Papa Francesco, di cui la famiglia è vittima. Ad ogni distruzione, tuttavia, segue sempre una reazione. In questo tempo, infatti, si è sempre più accresciuta la consapevolezza della bellezza della famiglia, proposta dal Magistero della Chiesa e da varie associazioni familiari. Momenti visibili e significativi sono stati i Family Day, ovvero l’autoconvocazione di uomini e donne liberi, di famiglie italiane, che hanno chiaramente manifestato per la famiglia e contro gli ultimi tentativi di distruzione di questo istituto naturale. È chiaro che il vero antidoto alla crisi dell’Occidente è tornare a mettere al centro della politica, dell’economia e della cultura in senso ampio, l’istituto della famiglia. Se si difende e promuove la famiglia si prepara sicuramente un futuro migliore.

Alleanza Cattolica è un’associazione di laici cattolici, con personalità giuridica privata riconosciuta dalla diocesi di origine (Piacenza-Bobbio), che si propone lo studio e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa, applicazione della perenne morale naturale e cristiana alle mutevoli circostanze storiche. Essa mira alla promozione e alla costruzione di una società “a misura di uomo e secondo il piano di Dio” (Giovanni Paolo II). Alleanza Cattolica organizza convegni, seminari, conferenze, riunioni e corsi di formazione per singoli e per gruppi, sia su temi di carattere generale (soprattutto di cultura politica naturale e cristiana), sia su fatti storici o di cronaca, letti e giudicati alla luce del Magistero della Chiesa. Nell’opera di formazione sono basilari i mezzi spirituali, fra i quali vengono privilegiati il Santo Rosario, l’Adorazione Eucaristica, il pellegrinaggio, il ritiro e gli esercizi spirituali secondo il metodo di Sant’Ignazio di Loyola. Alleanza Cattolica svolge un’azione di apostolato culturale e civile, che si situa nell’ambito delle opere di misericordia spirituale. Organo ufficiale di Alleanza Cattolica è la rivista Cristianità. Il sito web di Alleanza Cattolica è www.alleanzacattolica.org. Alleanza Cattolica è presente in Sicilia fin dagli anni 70 ed opera su tutto il territorio regionale. Il Reggente Regionale è il prof. Alberto Maira.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *