10 anni dalla morte di Michael Jackson, il Re del Pop

Michael Jackson, uno dei pochi artisti a essere stato inserito per due volte nella Rock and Roll Hall of Fame. Michael Jackson

L’artista muore alle ore 10:40 del 25 giugno 2009 dopo un’ennesima notte insonne e l’assunzione di alcuni sedativi. Dall’autopsia i risultati tossicologici indicarono che la causa della sua morte era da attribuire a un’intossicazione acuta da Propofol, un potente anestetico, e all’azione di alcune benzodiazepine.
È uno dei pochi artisti a essere stato inserito per due volte nella Rock and Roll Hall of Fame, come solista e come membro dei The Jackson 5.
michael-jackson-cover-1440x708Nel 1997 un sondaggio popolare l’ha decretato l’uomo più famoso del mondo, mentre nel 2006 l’essere umano vivente più famoso. Michael nacque il 29 agosto 1958 al St. Mary’s Mercy Hospital di Gary, in Indiana, settimo di dieci figli di una modesta famiglia afroamericana. Il loro credo era la bibbia, come unico strumento di salvezza, la cui trasgressione implicava severe punizioni.
Nel 1964, all’età di cinque anni, Michael Jackson fu inserito nel gruppo musicale dei fratelli, The Jackson 5. Fu un successo senza precedenti. michael-jackson-as-a-childQualche anno dopo l’artista decide di cantare da solo, e per lui inizierà un lungo periodo di popolarità nella storia di un cantante di colore.
Il 30 novembre del 1983 esce il suo secondo album, “Triller”, uno tra i più venduti nella storia della musica, con oltre 110 milioni di copie. Sfortunatamente, negli anni novanta, per il cantante inizierà quel declino personale che lo coinvolgerà nel processo di abusi sessuali sui minori.
Jackson fu rinviato a giudizio per quattordici capi d’accusa, di cui quattro minori. Il 13 giugno 2005 la giuria lo riconobbe non colpevole verso tutte le accuse. Da quella brutta vicenda ne uscirà distrutto, oltre alla crisi economica che dovette fronteggiare per una grave crisi finanziaria causata da debiti accumulati per circa 500 milioni di dollari. L’unica soluzione era di vendere il Neverland Ranch, la sua immensa tenuta da 2.700 ettari a Los Olivos.
Dopo la sua morte, come capita con i grandi artisti, si dice che Michael Jackson sia ancora vivo e se ne stia lontano dal suo pubblico per ritornare quell’artista che tutti noi abbiamo conosciuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *